CAROLDODO

To play, press and hold the enter key. To stop, release the enter key.

press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom

ASSENZA DEL QUOTIDIANO

 
Nella storia dell'arte moderna le correnti o scuole nuove sono non di rado legate a due soli nomi, come quelli di Seurat e Signac per il pointillisme o divisionismo, Picasso e Braque per il cubismo, Giorgio de Chirico e Alberto Savinio per la metafisica. Due sono anche quelli che vengono indicati come "Fratelli nell'arte": gli stessi Giorgio de Chirico e Alberto Savinio, Alberto e Diego Giacometti, Andrea e Pietro Cascella, Arnaldo e Già Pomodoro. Ma non era mai avvenuto che due artisti, quali Carlo Antonelli e Simone Zoccheddu, senza vincoli di sorta, né di sangue, né di scuola né di formazione, il primo interessato alla fotografia e all'architettura, il secondo alla pittura e alla scultura, realizzassero una simbiosi creativa così stupefacente, dando vita ad una figura artistica nuova che rappresenta non solo la somma dei loro modi operandi ma un'entità scorporabile da essi e valutabile esclusivamente per le opere realizzate. E' un fenomeno assolutamente nuovo nella storia dell'arte moderna e contemporanea e il prodotto che ne risulta è meramente artistico frutto di differenti esperienze creative quali appunto la fotografia, la pittura, la scultura, la scenografia e l'architettura. Sul piano puramente tecnico, le loro opere sono ammirevoli per rigore formale, preziose per inventività e finezza compositiva, sono opere che hanno il fascino statico, quasi metafisico, che è proprio della fotografia o del "fermo-immagine". 


Modern art new schools or currents are often connected to two names, like Seurat and Signac in Pointillism or Divisionism, Picasso and Braque in Cubism, Giorgio de Chirico and Alberto Savinio in Metaphysics. Other are also known as "Brothers in art": Giorgio de Chirico and Alberto Savinio, Alberto and Diego Giacometti, Andrea and Pietro Cascella, Arnaldo and Già Pomodoro. Carlo Antonelli and Simone Zoccheddu, one interested in photography and architecture, the other interested in painting and sculpture, achieved an amazing creative symbiosis without having blood ties or other kind of bonds, such as common studies. Carlo and Simone gave life to a new artistic figure, which represents the highest degree of their modus operandi and at the same time an independent artistic entity. Their work can be considered a new phenomenon in contemporary and modern art, and the result is merely artistic: it's the outcome of different creative experiences like photography, painting, sculpture, scenography and architecture. On a technical basis, their works are admirable for formai precision, precious for creativeness and compositive elegance. Their works have the static, almost metaphysical, appeal of photography or "freeze-frame".